1685 – PIERANUNZI PLAYS BACH, HANDEL, SCARLATTI

enrico pieranunzi
  • QUANDO
    SABATO 24 NOVEMBRE 2012 ORE 21.00

[QUANDO: SABATO 24 NOVEMBRE 2012 ORE 21.00]

Dopo il successo mondiale ottenuto attraverso l’album «Pieranunzi plays Scarlatti» il pianista italiano torna a confrontarsi con il repertorio barocco, ancora una volta attraverso la propria sensibilità e unicità.
Con «1685» Pieranunzi allarga l’orizzonte e all’amore dichiarato per Scarlatti aggiunge quello per Bach e Händel, tre contemporanei, tre dei più grandi geni che la storia ci abbia mai regalato.
Pieranunzi magistralmente rilegge le pagine dei tre compositori, con la concretezza e la maestria di chi ha fatto proprio il linguaggio della musica classica e sa unirlo a quello dell’improvvisazione. Ancora una volta attraverso un’autenticità che rende questo lavoro unico nel suo genere. Scrittura e improvvisazione, infatti, non rappresentano due momenti distinti, dove l’uno lascia il posto all’altro in un’alternanza di genere, ma nascono dalla fusione dei materiali trattati quasi fosse quell’improvvisar componendo che Pieranunzi aveva già svelato nel lavoro dedicato a Scarlatti.

Biografia

Nato a Roma nel 1949, Enrico Pieranunzi è da molti anni tra i protagonisti più noti ed apprezzati della scena jazzistica internazionale.
Pianista, compositore, arrangiatore, ha registrato più di 70 Cd a suo nome spaziando dal piano solo al trio, dal duo al quintetto e collaborando, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, Marc Johnson, Joey Baron. Pluripremiato come miglior musicista italiano nel «Top Jazz», annualmente indetto dalla rivista «Musica Jazz» (1989, 2003, 2008) e come miglior musicista europeo (Django d’Or, 1997) Pieranunzi ha portato la sua musica sui palcoscenici di tutto il mondo esibendosi nei più importanti festival internazionali, da Montreal a Copenaghen, da Berlino e Madrid a Tokyo, da Rio de Janeiro a Pechino. A partire dal 1982 si è recato numerose volte negli Stati Uniti dando concerti in varie città tra cui New York, Boston, San Francisco. Di rilievo la sua partecipazione a Spoleto Festival Usa 2007 (Charleston, North Carolina) che ne ha voluto dare un ritratto completo proponendolo in concerti di piano solo, duo e trio. È l’unico musicista italiano di sempre ed uno dei pochissimi europei ad aver suonato e registrato (luglio 2009) nello storico “Village Vanguard” di New York.
La prestigiosa rivista americana «Down Beat» ha incluso il suo cd Live in Paris, in trio con Hein Van de Geyn e André Ceccarelli (Challenge),  tra i migliori cd del decennio  2000/2010.
È stato scritto di lui:
«Pieranunzi è un pianista di intenso lirismo, in grado di swingare con energia e freschezza e, nello stesso tempo, di non perdere mai la sua capacità poetica. La sua musica canta» (Nat Hentoff).
«Enrico Pieranunzi immette nuova linfa nel jazz contemporaneo» (Ray Spencer, Jazz Journal)
«Ricordate il suo nome, perdetevi nella sua musica» (Josef  Woodard,  Jazz Times).

Photogallery

Biglietti

Biglietti in vendita dal 2 ottobre in botteghino. Posto unico.

Orari botteghino

da martedì a sabato fino al 27 ottobre 10.30-13-00 e 16.00-19.00, dal 30 ottobre 10.30-13.00 e 15.00-18.00

BIGLIETTI INTERI € 20,00

(si possono acquistare anche on-line)

BIGLIETTI RIDOTTI € 18,00

(per diversamente abili, under 18, Abbonati Stagione di Prosa, Enti Convenzionati)

Musica antica a Villa Reale

In parternariato con il Collegio Ghislieri di Pavia
Nell’ambito del Circuito Lombardo di Musica Antica

Nella seconda edizione della rassegna “Musica antica a Villa Reale” tornano a riempire l’aria degli spazi del complesso monumentale le note dei più importanti musicisti settecenteschi. La rassegna, aderente al Circuito Lombardo di Musica Antica e sostenuta da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, si caratterizza per la presenza di alcuni dei più rinomati gruppi e solisti internazionali attivi nell’ambito della produzione ed esecuzione della musica antica eseguita su strumenti d’epoca, un repertorio di perfetta attinenza con gli spazi della Villa, ma anche, per quanto concerne la musica sacra, della splendida cornice del Duomo di Monza.
L’edizione 2012, che vede tra l’altro l’avvio di una collaborazione con il Teatro Manzoni per due appuntamenti crossover (il concerto dei celeberrimi Swingle Singers e il concerto di Enrico Pieranunzi al pianoforte in data 24 novembre), si pone nell’ottica di consolidare nel tempo la Rassegna musicale come un’iniziativa di grande rilievo artistico e di respiro internazionale del nostro territorio.