logo-teatro-manzoni-monza

TEATRO SCUOLA 2017/18

Spettacoli dedicati alla

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Il Teatro Manzoni di Monza è lieto di presentare la stagione teatrale dedicata alle scuole, il cui calendario è in via di definizione. Il costo del biglietto per gli alunni è di euro 5,00 per ogni spettacolo; gratuità per docenti e accompagnatori.

FOTO 1

Per questo!

Compagnia Eleonora Frida Mino

Tematiche: Mafia, educazione alla legalità, crescita

Giovanna è una ragazzina di Palermo.

Dopo un episodio di bullismo capitato ad un compagno di scuola, il suo papà decide che è arrivato il momento di regalarle una giornata speciale, per raccontarle la storia di un “certo” Giovanni.

Giovanna scoprirà cos’è la mafia, che esiste anche a scuola, nelle piccole prepotenze dei compagni di classe, ed è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi. Liberamente ispirato a “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando

via da li

Via da lì

Compagnia Pandemonium Teatro

Tematiche: Pregiudizi, memoria, sport

Rukeli è stato campione di Germania dei pesi mediomassimi negli anni Trenta. Nato ad Hannover, in Germania, era sinti, quello che ancora oggi definiremmo uno zingaro. Proprio questa sua diversità lo ha reso un innovatore: è stato il primo pugile professionista a introdurre il “gioco di gambe”, uno stile elegante e leggero con cui muoversi sul ring in modo completamente nuovo. Ma nella Germania nazista uno zingaro non poteva certo essere il campione, e fu condannato a una discesa implacabile. Rukeli, però, era uno sportivo e provò con la sua diversità a sfidare i pregiudizi e la Storia.

IMM 3

Il magnifico impostore

Compagnia Teatro Laboratorio Brescia

Tematiche: Memoria, educazione alla cittadinanza

“Che cosa avrebbe fatto lei al mio posto?“ La domanda che Giorgio Perlasca rivolge al suo interlocutore scatena in noi molte domande… Sarei capace di attivare tutte le mie facoltà per oppormi ai fatti orribili cui sto assistendo? Metterei a rischio la mia vita per salvare persone sconosciute? Saprei attingere a quella parte di me che cerca di combattere l’ingiustizia?

E’ proprio per le molte riflessioni che si scatenano ascoltando la sua storia che vogliamo parlare ancora di lui, del magnifico impostore: e vorremmo farlo perché il tempo in cui viviamo è un tempo difficile, e richiede spesso anche a noi di fare appello alla forza morale che ci portiamo dentro.

WEBULLI

WEBulli

Compagnia Industria scenica

Tematiche: Bullismo, adolescenza, tecnologia

Il bullismo a scuola c’è sempre stato, non è una novità.

Anche il bisogno di farsi notare è sempre stato insito negli adolescenti.

Ma come sono cambiati oggi questi fenomeni tra social network e nuove tecnologie? Oggi sono diventati intangibili, sono messaggi pubblicati online, foto rubate, false identità. Fisicamente fanno meno male, ma moralmente quanto feriscono? WEBulli indaga gli attuali fenomeni del cyberbullismo e del sexting, ossia gli atti di bullismo e molestia e lo scambio di contenuti espliciti di carattere sessuale effettuati tramite i media digitali. Consigliato per un pubblico dai 14 ai 16 anni.

IMM. 5

Romeo and Juliet

Compagnia La Dual Band

Tematiche: Classici a teatro, lingua inglese

Due attori madrelingua inglese sul palcoscenico a raccontare i personaggi della storia d’amore più bella del mondo. Un adattamento che restituisce la bellezza e l’autenticità del verso shakespeariano, sia per chi l’inglese lo conosce bene sia – grazie ai sopratitoli in italiano – per chi si avvicina al teatro in lingua originale per la prima volta; il tutto impreziosito dalle musiche rinascimentali e barocche rilette attraverso una strumentazione elettronica.

Spettacolo in lingua inglese

IMMAG. 6

Stupidorisiko

Compagnia Emergency Ong Onlus

Tematiche: Guerra, impegno civile

Lo spettacolo racconta in forma semplice e chiara – e, perché no, anche ironica – alcuni aspetti e avvenimenti della guerra e della sua tragicità, che spesso sono dimenticati o ignorati. Episodi storicamente documentati e rappresentativi della guerra si susseguono in modo cronologico e sono intervallati dalla storia di un marine, che parla toscano e che rappresenta il soldato di oggi. Partendo dalla Prima Guerra Mondiale e passando per la tragedia della Seconda Guerra Mondiale, arriva fino alle guerre contemporanee raccontando la stupidità della guerra dal punto di vista delle vittime, proponendo critica ragionata e ironica della guerra e delle sue conseguenze.

immag.6

L’arte della menzogna

Compagnia Manifatture Teatrali

Tematiche: Adolescenza, crescita, identità

L’Arte della Menzogna è la storia di Diego e Michele, due fratelli gemelli per i quali “l’aggettivo possessivo mio è sempre sostituito da nostro”. Diego e Michele, il primo vivace, sportivo, con poca voglia di stare sui libri, il secondo tranquillo, riservato e studioso. Ma, soprattutto, Diego è bugiardo mentre Michele dice sempre la verità. Diego racconta bugie perché è insicuro, perché si sente inadeguato…

Un testo profondo, che non lascia nulla al caso: diretto, semplice, senza giri di parole, parla di omosessualità e di ricerca della propria identità affidandosi alla straordinaria interpretazione di un attore incisivo e al tempo stesso delicato, come Andrea Robbiano.

Costo del biglietto: € 5,00 per studente

(Gratuità per Insegnanti e accompagnatori)

Prenotazioni: manzoniragazzi@baraccadimonza.it

Per informazioni: 039 463070; 334 8096182

Direzione Artistica: La Baracca di Monza